Questa ricetta rispecchia i dettami di una zuppa di miso classica, visto che le variazioni sul tema possono essere molte. Queste ultime dipendono dal tipo di miso utilizzato, dal tipo di dashi (brodo di base), da un eventuale salto delle verdure precedente all’aggiunta dell’acqua, a variabili puramente geografiche.

Noi la troviamo un’ottima ricetta per fare amicizia con questa miracolosa zuppa, che rimette in sesto già dopo il primo sorso. Una ciotola calda apre dolcemente lo stomaco alle successive pietanze: l’inizio di un pasto perfetto.

Zuppa di miso tradizionale

Curiosità e consigli sulla zuppa di miso

Chiamata anche da alcuni zuppa dell’immortalità, questo “brodo primordiale” contiene al suo interno le meravigliose proprietà nutrizionali del miso, unite a quelle delle alghe e del tofu.
Sali minerali e proteine di facile assimilazione sono alla base di questo elisir di lunga vita, che stimola la digestione e favorisce l’assorbimento dei nutrienti attraverso l’intestino. Se ne dovrebbe consumare una al giorno, magari alla mattina, come fanno i giapponesi nella loro colazione tradizionale, per iniziare la giornata con la giusta carica.

Il consiglio più importante è quello di rispettare l’equilibrio che questa pietanza richiede: pochi ingredienti e, di questi, pochi dettagli. Scegliete quindi combinazioni di massimo tre verdure alla volta, ponendo attenzione al fatto che ci sia una radice ( ad esempio la carota o il daikon, o il ravanello). Sii audace, una volta che avrai preso la mano con questa ricetta non esitare a provare diverse versioni.

Dosi

per 4 persone

Tempo

15 minuti

INGREDIENTI

  • 1 lt di brodo di kombu acquista
  • 3 cucchiai di miso d’orzo
  • Mezza cipolla piccola

  • Mezza carota
  • 60 gr di tofu

  • 3 cm di zenzero

  • Mezzo foglio di alga nori
  • Prezzemolo tritato qb

NB: I link acquista , presenti nella lista degli ingredienti, sono suggerimenti d’acquisto verso prodotti che usiamo da tempo e reputiamo di qualità.

VIDEO RICETTA: Zuppa di miso tradizionale

ISCRIVI AL CANALE YOUTUBE

PROCEDIMENTO

  • Se non hai il brodo di kombu già pronto ecco qui il procedimento per realizzarlo.
    Prendi circa 5 cm di alga kombu, sciacquala delicatamente e poi mettila in una pentola con l’acqua. Copri con un coperchio e scalda a fuoco lento, anche con lo spargi fiamma se lo possiedi. Una volta che l’acqua ha raggiunto i 80° puoi togliere l’alga e il tuo brodo sarà pronto. Ti consigliamo di non buttare via la kombu, ma di utilizzarla in preparazioni future, come per la cottura dei legumi (li rende maggiormente digeribili).

  • Procedi tagliando la verdura: cipolla e carota. Ti consiglio dei tagli fini come la julienne per la carota e le mezzelune per la cipolla. Taglia anche il tofu a cubetti.

  • Porta ad ebollizione il brodo di kombu con i dettagli di tofu e verdure. Nel frattempo trita finemente del prezzemolo, grattugia la radice di zenzero fresco e tosta la nori. Quest’ultima può essere tostata direttamente a fuoco vivo sui fornelli, basta un minuto.

  • Lascia che il brodo bolla per circa 10 minuti e poi spegnilo. Aspetta un minuto, poi prendi un mestolo di brodo e mettilo in una ciotola, dove stempererai i tre cucchiai di miso. Se ti servisse altro brodo, perché il miso è troppo, ripeti l’operazione. Una volta disciolto, rimetti il brodo in pentola in modo che si unisca al resto.

  • Questo procedimento può sembrare macchinoso ma è importante perché è meglio che il miso non raggiunga l’ebollizione, pena la perdita di molti preziosi nutrienti.

  • Prepara le ciotole e metti la nori, tagliata a striscioline fini fini, sul fondo. Aggiungi la zuppa e termina la pietanza guarnendo con il prezzemolo fresco e con quale goccia di succo di zenzero fresco.